Decreto riaperture

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il 22 aprile 2021 il c.d. Decreto ‘’Riaperture’’.


Il Decreto in sintesi prevede:

  • proroga fino al 31 luglio dello stato d’emergenza;
  • introduzione delle “certificazioni verdi Covid-19”, comprovanti lo stato di avvenuta vaccinazione, guarigione o effettuazione di test negativo;
  • reintroduzione delle zone gialle.

Spostamenti Dal 26 aprile sono consentiti gli spostamenti tra Regioni: a tutti in zona bianca e gialla; alle persone munite della “certificazione” anche in zona arancione o zona rossa.Dal 1° maggio al 15 giugno, in zona gialla, consentito spostamento verso una abitazione abitata una volta al giorno, dalle 5 alle 22, a quattro persone, esclusi minorenni, disabili e non autosufficienti conviventi.In zona arancione, stesso spostamento consentito solo all’interno dello stesso Comune.In zona rossa, vietati spostamenti verso altre abitazioni abitate.


Attività di ristorazione Dal 26 aprile, in zona gialla, consentite le attività dei ristoranti con consumo al tavolo all’aperto, a pranzo e a cena.Resta consentita senza limiti di orario la ristorazione in alberghi e strutture ricettive limitatamente ai clienti alloggiati.


Cultura, Spettacolo e attività Fieristiche Dal 26 aprile, in zona gialla, consentiti gli spettacoli in cinema, auditorium, teatri, live-club e in altri locali o spazi anche all’aperto, svolti esclusivamente con posti a sedere preassegnati e a condizione che sia assicurato il rispetto della distanza interpersonale.Capienza consentita non superiore al 50% della massima autorizzata e numero di spettatori non superiore a 1000 all’aperto e a 500 al chiuso.
Dal 15 giugno in zona gialla, consentito lo svolgimento in presenza di fiere; dal 1° luglio, di convegni e congressi, nonché attività di centri termali e parchi tematici e di divertimento.


Istruzione Dal 26 aprile alla conclusione dell’anno scolastico, assicurato in presenza ovunque lo svolgimento di: servizi educativi per l’infanzia, scuola dell’infanzia, scuola primaria, scuola secondaria di primo grado, e, per almeno il 50%, scuola secondaria di secondo grado.Per le scuole secondarie di secondo grado, in zona rossa, attività in presenza garantita dal 50% al 75%. In zona gialla e arancione, attività in presenza garantita dal 70% al 100%.Sempre garantita la possibilità di svolgere attività in presenza qualora sia necessario l’uso di laboratori o per mantenere la relazione educativa con alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali.


Attività sportive Dal 26 aprile, in zona gialla, consentito lo svolgimento all’aperto di attività sportiva, anche di squadra e di contatto.Inoltre, dal 15 maggio, sempre in zona gialla, consentite le attività delle piscine all’aperto e, dal 1° giugno, quelle delle palestre.


Per maggiori informazioni consultare le FAQ del Sito del Governo https://www.governo.it/it/articolo/domande-frequenti-sulle-misure-adottate-dal-governo/15638

In base alle anticipazioni relative all’andamento dei dati epidemiologici, il Ministero della Salute pubblicherà in giornata l’Ordinanza che stabilisce la classificazione delle regioni. E’ ipotizzabile che, a partire da lunedì 26 aprile, Regione Lombardia passi a “Zona Gialla”.

covid19, Decreto Riaperture, Mario Draghi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui social

Rimani sempre in contatto con noi e aggiornato sulle nostre iniziative

Confartigianato Imprese Sondrio
Largo dell’Artigianato, 1 - 23100 Sondrio
Telefono 0342.514343 Fax 0342.514316
C.F. 80003370147 - P.IVA 00582080149 
PEC: confartigianatoimpresesondrio@legalmail.it

Confartigianato - informativa privacy

Unidata s.r.l con unico socio
Largo dell’Artigianato, 1 - 23100 Sondrio
Telefono 0342.514343 Fax 0342.514316
C.F. 00481790145 - N.REA SO-36426
PEC: unidata.sondrio@legalmail.it
Cap. soc. euro 100.000,00 i.v.

Unidata - informativa privacy

CONTATTI