Pubblicato il Bando FABER 2020

Con decreto n. 5025 del 28 aprile scorso, Regione Lombardia – DG Sviluppo Economico ha approvato il bando “FABER 2020 – “Contributi per investimenti finalizzati all’ottimizzazione e all’innovazione dei processi produttivi delle MPI manifatturiere, edili e dell’artigianato”, di cui alle DGR XI/2883 del 24 febbraio 2020 e DGR XI/3083 del 27 aprile 2020.

Il provvedimento intende sostenere la realizzazione di investimenti produttivi, incluso l’acquisto di impianti e macchinari inseriti in adeguati programmi di investimento aziendali volti a:

  • ripristinare le condizioni ottimali di produzione;
  • massimizzare l’efficienza nell’utilizzo di fattori produttivi, quali l’energia e l’acqua;
  • ottimizzare la produzione e gestione dei rifiuti favorendo la chiusura del ciclo dei materiali.

Beneficiari dell’iniziativa sono le MPI, aventi sede operativa o unità locale in Lombardia, appartenenti alle seguenti categorie d’impresa:

  • imprese artigiane iscritte alla sezione speciale del Registro Imprese delle CCIAA Lombarde, escluse quelle aventi codice Ateco, sezione A (agricoltura, silvicoltura e pesca) ad eccezione di quelle agromeccaniche (Codice Ateco 01.61.00) iscritte all’Albo delle imprese agromeccaniche di Regione Lombardia, di cui al Decreto n. 1132 del 17/02/2015;
  • imprese manifatturiere Codice Ateco 2007, Sezione C;
  • imprese edili Codice Ateco 2007, Sezione F.

Ogni impresa potrà presentare una sola domanda.

Sono escluse le imprese alle quali, che nelle 3 edizioni precedenti del bando FABER 2019, è stato concesso il contributo regionale.

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto, concesso in regime “de minimis”, pari al 30% delle spese ammissibili, nella misura massima di € 35.000,00= e con investimento minimo fissato in € 25.000,00=. L’agevolazione verrà erogata in un’unica soluzione, a conclusione dell’intervento e previa presentazione della documentazione di rendicontazione.

Sono ammesse a finanziamento le spese – così come meglio dettagliate nell’ allegato B del bando – relative all’acquisto e relativa installazione, ivi compresi montaggio, trasporto e formazione solo se inseriti nella fattura di acquisto, di:

  1. nuovi macchinari, nuovi impianti e nuove attrezzature strettamente funzionali alla realizzazione del programma di investimento e finalizzati agli investimenti ammissibili;
  2. nuove macchine operatrici come definite all’art. 58 del D.lgs. 285/1992 “Nuovo codice della strada”;
  3. beni immateriali (software, sistemi e system integration, piattaforme e applicazioni software) connessi a investimenti in beni materiali “Impresa 4.0” e unicamente correlati all’acquisto di macchinari, impianti di produzione ed attrezzature di cui alla lettera a);
  4. opere murarie connesse all’installazione dei beni materiali di cui alla lettera a) e nella misura massima del 20% delle spese ammissibili di cui alla lettera a);
  5. formazione per i dipendenti dell’impresa strettamente connessa all’introduzione e all’utilizzo dei macchinari, delle macchine e dei beni immateriali di nuova installazione, nella misura massima del 10% della somma delle voci di spesa di cui alle lettere a), b) e c);
  6. strumenti macchinari per la sanificazione e disinfezione degli ambienti aziendali e sistemi di misura e controllo della temperatura corporea a distanza anche con sistemi di rilevazione biometrica, solo se in aggiunta all’acquisto di uno o più beni di cui alle lettere a) e b) nella misura massima del 20% della somma di cui delle voci di spesa di cui alle lettere a), b) e c).

Ai fini dell’ammissibilità sono ammesse a finanziamento le spese sostenute dal 25 febbraio 2020, giorno successivo alla data di pubblicazione della DGR XI/2883, e rendicontate e quietanzate entro e non oltre il 16 dicembre 2020.

Le domande di contributo dovranno essere presentate esclusivamente per il tramite della procedura informatica accessibile dalla piattaforma regionale https://www.bandi.servizirl.it, a partire dal 19 maggio 2020 (ore 10.00).

Le scorse edizioni del bando, l’ammontare dei fondi stanziati è andato esaurito nel giro di qualche ora dall’apertura dello sportello. Il consiglio è quello di avviare quanto prima ogni azione volta ad essere già pronti per l’inserimento delle domande alla data del prossimo 19 maggio.

L’istruttoria delle domande avverrà secondo procedura valutativa “a sportello”, in base all’ordine cronologico di invio.

Per informazioni contattare l’Ufficio Categorie e Mercato, referente Alberto Romagna Laini, Tel 0342 514343, mail alberto.romagnalaini@artigiani.sondrio.it.

Bandi, Faber

Seguici sui social

Rimani sempre in contatto con noi e aggiornato sulle nostre iniziative

Confartigianato Imprese Sondrio
Largo dell’Artigianato, 1 - 23100 Sondrio
Telefono 0342.514343 Fax 0342.514316
C.F. 80003370147 - P.IVA 00582080149 
PEC: confartigianatoimpresesondrio@legalmail.it

Confartigianato - informativa privacy

Unidata s.r.l con unico socio
Largo dell’Artigianato, 1 - 23100 Sondrio
Telefono 0342.514343 Fax 0342.514316
C.F. 00481790145 - N.REA SO-36426
PEC: unidata.sondrio@legalmail.it
Cap. soc. euro 100.000,00 i.v.

Unidata - informativa privacy

CONTATTI