Fondo Abbattimento Interessi di Regione Lombardia

Misura regionale di supporto straordinario alla liquidità delle MPMI a causa dell’emergenza sanitaria COVID-19

Il sostegno consiste in contributi per l’abbattimento del tasso di interesse applicato ai finanziamenti bancari per operazioni di liquidità. E’ inoltre previsto un ulteriore contributo a copertura del costo della garanzia, compresi i costi di istruttoria, per le pratiche presentate tramite i Consorzi Fidi, che si impegnano ad applicare tariffe calmierate sulle operazioni oggetto di agevolazione.

Beneficiari

Possono accedere ai contributi le MPMI di tutti i settori economici, che presentino i seguenti requisiti:

  1. essere microimprese, piccole imprese e medie imprese di tutti i settori economici, come definite dall’Allegato I al Regolamento n. 651/2014 della Commissione europea;
  2. avere la sede legale e/o operativa iscritta e attiva al Registro Imprese delle Camere di Commercio della Lombardia al momento dell’erogazione del contributo;
  3. essere in regola con il pagamento del diritto camerale;
  4. avere legali rappresentanti, amministratori (con o senza poteri di rappresentanza) e soci per i quali non sussistano cause di divieto, di decadenza, di sospensione previste dall’art. 67 D.lgs. 6 settembre 2011, n.159 (Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia). I soggetti sottoposti alla verifica antimafia sono quelli indicati nell’art. 84 del D.lgs. 6 settembre 2011, n.159;
  5. non avere forniture in essere con una delle Camere di Commercio lombarde, ai sensi dell’art. 4, comma 6, del D.L. 95 del 6 luglio 2012, convertito nella L. 7 agosto 2012, n. 135;
  6. non trovarsi in uno stato previsto dal “Codice della crisi di impresa e dell’insolvenza” o in liquidazione volontaria.

Caratteristiche del contributo

Possono beneficiare del contributo in conto abbattimento tassi di interesse le imprese che stipulino un contratto di finanziamento bancario per operazioni di liquidità avente le seguenti caratteristiche:

I finanziamenti agevolati dal contributo devono essere destinati ad operazioni di liquidità, come specificato dal contratto di finanziamento, per far fronte all’attuale situazione di emergenza. I finanziamenti saranno agevolati fino ad un importo massimo di 100.000,00 euro anche per contratti di importo superiore.

La domanda di contributo può essere presentata in modo alternativo:

  1. direttamente dall’impresa una volta ottenuto il finanziamento bancario;
  2. per il tramite di un Confidi dal quale l’impresa ha ottenuto la garanzia ed il supporto all’istruttoria della pratica di finanziamento bancario.

Gli aiuti di cui al presente Bando sono cumulabili, per gli stessi costi ammissibili:

  1. con altri aiuti in regime de minimis fino al massimale de minimis pertinente;
  2. con aiuti in esenzione o autorizzati dalla Commissione nel rispetto dei massimali previsti dal regolamento di esenzione applicabile o da una decisione di autorizzazione (in particolare con riferimento al Quadro Temporaneo Aiuti di Stato).

Importo contributo

L’intervento prevede l’assegnazione di un contributo in abbattimento del tasso di interesse, applicato al finanziamento agevolabile, fino al 3% e comunque nel limite massimo di 5.000,00 euro. Qualora il tasso di interesse nominale annuo attribuito al finanziamento risultasse pari o inferiore al tasso di abbattimento applicabile, si procederà all’abbattimento totale del tasso di interesse. Il calcolo del beneficio terrà conto della periodicità delle scadenze del piano di ammortamento considerando come agevolabile il termine massimo dei 36 mesi anche per contratti di durata superiore (sono ammissibili anche i contratti che prevedono un periodo di preammortamento come contrattualizzato con l’intermediario finanziario).

Alle imprese che presentano domanda per il tramite di un Confidi è riconosciuta altresì una copertura del 50% dei costi di garanzia, compresi costi di istruttoria, fino ad un valore massimo di 1.000,00 euro.

Presentazione domande

Le domande devono essere presentate esclusivamente in modalità telematica con firma digitale, attraverso il sito http://webtelemaco.infocamere.it a partire dal 29 aprile (ore 10.00) ed entro e non oltre il 30 ottobre 2020 (ore 12,00), salvo esaurimento risorse.

In caso di presentazione di più domande, sarà presa in considerazione e ammessa alla valutazione di merito soltanto l’ultima domanda presentata in ordine cronologico e le altre domande sono considerate irricevibili.

Allegato FAI credito Regione Lombardia

Fondo Regione Lombardia

Seguici sui social

Rimani sempre in contatto con noi e aggiornato sulle nostre iniziative

Confartigianato Imprese Sondrio
Largo dell’Artigianato, 1 - 23100 Sondrio
Telefono 0342.514343 Fax 0342.514316
C.F. 80003370147 - P.IVA 00582080149 
PEC: confartigianatoimpresesondrio@legalmail.it

Confartigianato - informativa privacy

Unidata s.r.l con unico socio
Largo dell’Artigianato, 1 - 23100 Sondrio
Telefono 0342.514343 Fax 0342.514316
C.F. 00481790145 - N.REA SO-36426
PEC: unidata.sondrio@legalmail.it
Cap. soc. euro 100.000,00 i.v.

Unidata - informativa privacy

CONTATTI