Bando SI.4.0 2021 – Approvazione Criteri.

Con Deliberazione XI/5131 del 02 luglio 2021, la Giunta Regionale Lombarda ha approvato i criteri relativi alla misura “Bando SI4.0 2021” promossa in accordo con il Sistema Camerale lombardo, per favorire la ripresa ed il rilancio dell’economia lombarda attraverso lo sviluppo delle tecnologie 4.0.

Con una dotazione finanziaria complessiva di 1,771 milioni di euro, di cui 500 mila a valere sul bilancio di Regione Lombardia e i restanti 1,271 milioni su quello delle Camere di Commercio Lombarde, con la presente misura si intende promuovere la realizzazione di progetti di sperimentazione, prototipazione e messa sul mercato di soluzioni, applicazioni, prodotti e servizi innovativi Impresa 4.0, anche in risposta all’emergenza sanitaria dovuta all’epidemia di Covid-19, nonché incentivare modelli di sviluppo produttivo green driven orientati alla qualità e sostenibilità.

Beneficiari dell’iniziativa sono le MPMI di tutti i settori economici (con esclusione delle imprese agricole), aventi sede legale e/o operativa in Lombardia, regolarmente iscritte al REA e che abbiano al loro interno competenze nello sviluppo di tecnologie digitali. Ogni impresa potrà presentare al massimo una domanda di finanziamento.

Sono ammessi a finanziamento gli interventi finalizzati a proporre soluzioni rivolte sia direttamente al consumatore finale e sia ad altre imprese, quale risposta ai bisogni di innovazione dei processi, prodotti e servizi delle stesse; i progetti dovranno riguardare almeno una delle tecnologie di cui all’Elenco 1 di seguito riportato, con l’eventuale aggiunta di una o più tecnologie ricomprese negli elenchi 1 o 2:

Elenco 1:

  • robotica avanzata e collaborativa
  • manifattura additiva e stampa 3D
  • prototipazione rapida
  • sistemi di visualizzazione, realtà virtuale (VR) e realtà aumentata (RA)
  • interfaccia uomo-macchina
  • simulazione e sistemi cyber-fisici
  • integrazione verticale e orizzontale
  • internet delle cose (IoT) e delle macchine
  • cloud, fog e quantum computing
  • cybersicurezza e business continuity
  • big data e analisi dei dati
  • ottimizzazione della supply chain e della value chain
  • soluzioni per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività aziendali e progettazione ed utilizzo di tecnologie di tracciamento (RFID, barcode, ecc.)
  • intelligenza artificiale
  • blockchain

Elenco 2:

  • sistemi di e-commerce
  • sistemi di pagamento mobile e/o via internet, fatturazione elettronica e fintech
  • sistemi EDI, electronic data interchange
  • geolocalizzazione
  • tecnologie per l’in-store customer experience
  • system integration applicata all’automazione dei processi

L’agevolazione, concessa entro il termine di validità del “Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del Covid-19”, consiste in un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese ammissibili e nella misura massima di € 50.000,00=, a fronte di un investimento minimo di € 40.000,00=.

Sono ammesse a contributo le seguenti voci di spesa:

  1. consulenza erogata direttamente da uno o più fornitori qualificati che saranno specificati nel bando attuativo;
  2. formazione erogata direttamente da uno o più fornitori qualificati o tramite soggetto individuato dal fornitore stesso, che dovrà essere specificato in domanda, e che riguardi una più tecnologie tra quelle previste nei sopraccitati elenchi 1 e 2;
  3. investimenti in attrezzature tecnologiche e programmi informatici necessari alla realizzazione del progetto;
  4. servizi e tecnologie per l’ingegnerizzazione di software/hardware e prodotti relativi al progetto erogata direttamente da uno o più fornitori qualificati;
  5. Spese per la tutela della proprietà industriale;
  6. Spese del personale dell’azienda dedicato al progetto, nella misura massima del 30% della somma delle voci di spesa da a) ad e)).

La somma delle spese c), d) ed e) non può essere inferiore al 25% del totale delle spese ammissibili.

Le domande dovranno essere presentate esclusivamente per via telematica, con firma digitale, attraverso lo sportello http://servizionline.lom.camcom.it/front-rol .

L’istruttoria avverrà sulla base di procedura valutativa a graduatoria, secondo il punteggio assegnato ai singoli progetti, previa verifica amministrativa-formale. Le domande verranno valutate sulla base dei seguenti criteri di valutazione (con punteggio da 0 a 100) a cui potranno essere applicate premialità aggiuntive per ulteriori 15 punti:

Per approfondimenti si rimanda alla Delibera di approvazione criteri e al bando attuativo la cui pubblicazione è prevista per la metà di settembre con conseguente apertura della finestra telematica che rimarrà attiva sino alla fine di ottobre.

Seguici sui social

Rimani sempre in contatto con noi e aggiornato sulle nostre iniziative

Confartigianato Imprese Sondrio
Largo dell’Artigianato, 1 - 23100 Sondrio
Telefono 0342.514343 Fax 0342.514316
C.F. 80003370147 - P.IVA 00582080149 
PEC: confartigianatoimpresesondrio@legalmail.it

Confartigianato - informativa privacy

Unidata s.r.l con unico socio
Largo dell’Artigianato, 1 - 23100 Sondrio
Telefono 0342.514343 Fax 0342.514316
C.F. 00481790145 - N.REA SO-36426
PEC: unidata.sondrio@legalmail.it
Cap. soc. euro 100.000,00 i.v.

Unidata - informativa privacy

CONTATTI